martedì 12 novembre 2013

Mi hanno intervistata :)

Il Forum Shopping Follie, con cui collaboro dalla sua fondazione, ha una meravigliosa iniziativa, quella di scovare creative nel web e proporre un'intervista.
Questa volta è toccata a me.

Prima di farvi leggere l'intervista, vorrei scrivere due parole su questo forum:
E' nato da me e altre tre ragazze, ognuna di noi è completamente diversa dall'altra, ma avevamo l'idea ferma di creare un punto d'incontro tra utenti, per poter dedicarsi allo shopping on-line creando inserzioni di vendita gratuiti, swap, scambi e dritte su come comprare on-line in tutta sicurezza.

Se vi interessa l'idea dell'intervista, basta contattare una delle collaboratrici del forum :)



- Ciao Antonella, raccontaci un po' di te...

Ciao a tutte/i! Mi chiamo Antonella ho quasi 30 anni e sono laureata in Tecniche e cultura della moda, presso l'università di Rimini.

Vivo con un gatto malefico e il mio fidanzato in una casina nella sperduta provincia di Lodi.
Nel corso della mia vita (almeno fin'ora) ho cercato di fare sempre ciò che mi piace.
Ho una mente aperta a tutto ciò che è artistico e detesto tutto ciò che rientra nelle regole. La parola "Impossibile" non rientra nel mio vocabolario, e amo la frase "Si può fare".
Amo leggere, cucire, ricamare, cucinare dolci, viaggiare e scattare fotografie.
Amo il vintage e la musica anni '80.
Sono una persona molto caotica e ho sempre qualche idea che mi ronza in mente, infatti dormo con carta e penna vicino al letto.
Amo il profumo della pioggia e amo bere un tè con pasticcini e un film in bianco e nero.

- Guardando il tuo blog vedo che sei molto eclettica (cuci, realizzi oggetti all'uncinetto, cucini, fotografi...), ma tra tutte queste qual é la tua più grande passione?

Tutte. Mentre il cucito, ricamo ed uncinetto sono cose innate per me, la fotografia e la cucina sono passioni degli ultimi anni.

La fotografia mi permette di conoscere posti nuovi, di guardare con uno sguardo diverso dettagli del quotidiano che spesso ignoriamo.
La cucina è un modo meraviglioso per condividere momenti con i propri cari o organizzare una cena per conoscere nuove persone.
Con la cucina ho avuto serie difficoltà all'inizio. Non mi usciva assolutamente nulla e tutto era sempre carbonizzato
Solo grazie ai miei amici usati come cavie sono migliorata e adesso sperimento senza paura.
Il cucito e il ricamo invece sono due attività che dedico solo a me stessa ed è oltre un modo per rilassarmi anche un modo per sfidare di volta in volta le mie capacità.


908685_10200314377160928_1075070380_n


- Da cosa é nata la tua passione per il cucito e il ricamo?

Hai usato la parola esatta: nata.
Penso di esserci nata, mia madre, le mie zie, mia nonna, hanno sempre cucito e ricamato, io sono cresciuta con loro che mi insegnavano i loro segreti. Da bambina ad esempio io non compravo i vestiti alle Barbie li cucivo
Per me giocare con le bambole significava progettare e cucire un abito con gli scarti delle stoffe usate da mia madre e dalle mie zie.
Credo che aghi e forbici siano un prolungamento delle mie mani, non potrei pensare di vivere senza.


collane


- Uno di tuoi vestiti ha avuto la possibilità di essere indossato da una modella alle selezioni per miss Italia, immagino sia stata una grande soddisfazione personale, tu cosa hai provato quando hai visto il tuo abito sulla passerella?

Ad essere sincera non l'ho visto sfilare, ero dietro le quinte a preparare la modella.
Una sfilata è un momento di cinque minuti che ti da soddisfazione per giorni. Ma per me la vera soddisfazione è stata realizzare l'abito da zero, dal scegliere la stoffa, toccarla e immaginarsi che linea potrebbe avere, realizzare il cartamodello, tagliarla e cucire.
E anche quando qualcosa va storto, una volta messo sul manichino, sai che hai fatto un buon lavoro perchè ti manca il fiato.


IMG_0938


- Che consigli daresti a una ragazza che per la prima volta volesse approcciarsi al mondo del cucito?

Per prima cosa deve pensare che nulla è impossibile. Se lo immagini si può realizzare, magari con fatica, ma si puo'.
si trovano tantissimi giornali in edicola e sul web è pieno di diy o tutorial, basta solo impegnarsi e capire che nel mondo del cucito nulla si crea in tre minuti, spesso per un capo ci si mette anche mesi.
Pazienza ci vuole pazienza, impegno ed energia positiva sempre! Anche quando si scuce la stessa cucitura per 10 volte


934644_10200502772790701_1542200195_n


- I materiali sono molto costosi da reperire?

Dipende cosa si vuol fare. Le stoffe ovviamente costano. Si può avere la fortuna di andare nei mercatini e trovare gli scampoli o comprare stoffe firmate che costano anche 200€ al metro.
La reperibilità invece sta diventando difficile, noto che se prima c'erano 10 venditori ora con la crisi ne sopravvivono pochi ma con grandi difficoltà.
E' un peccato perchè questo è il Made in Italy che muore.


IMG_20120906_092724



- Cosa ne pensi della "nuova moda" del re-fashion?

Amo il re-fashion, penso che mia madre sia un esperta in materia, abbiamo sempre riutilizzato abiti che non usiamo ed rielaborati in qualcosa di nuovo. Ultimamente però mi sto dedicando anche nel riutilizzo di accessori come ad esempio vecchi stivali o borse.

sottobicchieri


- Realizzi anche progetti su commissione?

Si, se a qualcuno piace sono ben lieta di realizzare cose su commissioni. Anche se ammetto che preferisco sempre personalizzare ed evitare oggetti uguali in serie.
Invece trovo molto stimolante quando qualcuno mi propone cose nuove lo vedo come una sfida personale e mi piace mettermi sempre in discussione.


hph...581692939_n



Contatti:

Se volete potete seguirmi sul mio blog: www.follidee.com/



1 commento: